Archivi tag: digitalizzazione

Depositi SIAE: nuovo modello cartaceo e nuova procedura on-line!

scritto da contentmanager il 9 dicembre 2016

L’Associazione ACEP da sempre ritiene che la semplificazione e la digitalizzazione dei processi all’interno della SIAE siano una priorità assoluta tanto che da subito ci siamo battuti a favore del borderò digitale ed ora con grande piacere informiamo i nostri associati e sostenitori sulle nuove modalità di deposito dei brani (a cui abbiamo dato il nostro contribuito nella fase di test) e su altre novità riguardanti le prossime semplificazioni.

Le principali novità riguardano il nuovo bollettino di dichiarazione cartaceo, modello 112-H, che dal giorno 11 dicembre 2016 sostituirà i vecchi modelli e il nuovo sistema di deposito on-line delle opere a cui potrà essere allegato lo spartito in PDF oppure, in alternativa e/o integrazione, anche solo il file audio del brano.

Nuovo Bollettino di Dichiarazione cartacea Modello 112-H

Il nuovo Bollettino di Dichiarazione unificato, denominato “Modello 112-H” e che entrerà in vigore a partire dal giorno 11 dicembre 2016, sarà composto da 2 pagine da presentare sempre, anche se la seconda pagina non viene compilata. Tale nuovo modello 112H andrà a sostituire tutte le versioni attuali.

Con l’introduzione del nuovo bollettino molte informazioni attualmente previste come documentazione “allegata” sono state integrate all’interno dello stesso documento di deposito. Pertanto non saranno più necessari i seguenti allegati:

– Dichiarazione Liberatoria per autori non associati;
– Elaborazione Opera Tutelata (mod. 150B);
– Dichiarazione Consenso Elaborazione;
– Dichiarazione nuovo apporto creativo.

Sono state altresì integrate al bollettino di dichiarazione le autocertificazioni per:
– Utilizzo opera letteraria preesistente;
– Campionamento.

Resterà invece prevista come documentazione allegata necessaria il modello “Elaborazione opera di Pubblico Dominio”, considerate le particolari caratteristiche di questi depositi.

Nota: Le vecchie versioni del Modello 112 saranno comunque accettate per un periodo di 6 mesi (fino al 30 giugno 2017). Ovviamente, utilizzando il vecchio Modello 112 gli allegati di cui sopra continueranno ad essere necessari.

Deposito Online

Oltre all’introduzione del nuovo formato bollettino 112-H, sarà avviata a dicembre una nuova procedura di Deposito on-line, mirata alla semplificazione e velocizzazione delle procedure di deposito: grazie all’introduzione di una tecnologia basata su Firma elettronica, la cui attivazione è del tutto gratuita, con la nuova modalità non sarà più necessario l’invio della documentazione cartacea e tutti gli Aventi Diritto potranno firmare i documenti di deposito via web con una procedura snella che prevede un codice di verifica via SMS. La condizione è che però tutti gli aventi diritto dell’opera che si intende dichiarare, iscritti alla SIAE, siano dotati di firma elettronica.

Per tali depositi sarà possibile inviare online la registrazione audio come esemplare in alternativa o in aggiunta alla partitura (musica+testo) indipendentemente dal genere musicale, ad esclusione delle opere di genere SERIO e delle elaborazioni da pubblico dominio. La partitura trascritta e l’eventuale testo dovranno essere inviati come allegati in formato pdf.

Nel caso di deposito di opere con la partecipazione di aventi diritto che non avessero ancora attivato firma elettronica, sarà comunque possibile utilizzare la procedura online per pre-compilare il bollettino di dichiarazione ed inviare sempre online gli esemplari. Anche in questo caso saranno accettate le registrazioni audio, con le esclusioni sopra descritte. Il bollettino di dichiarazione andrà però ovviamente stampato, firmato ed inviato a SIAE in originale.

I depositi delle opere tramite CWR continueranno per un primo periodo a transitare tramite l’attuale sistema di deposito e gestione con firma su pendrive. Il sistema verrà rivisto nel corso del prossimo anno.

Poco dopo il rilascio della procedura di Deposito online verrà effettuata una presentazione/formazione all’uso dello strumento.

 

Modifiche al Regolamento Generale

Sempre in ottica di semplificazione e snellimento delle procedure di deposito e di gestione delle opere, sono state apportati degli aggiornamenti al Regolamento Generale al fine di:

· Consentire l’esenzione dal deposito del bollettino e dell’esemplare per le opere già depositate presso Società Consorelle all’atto dell’iscrizione alla SIAE da parte di aventi diritto in precedenza aderenti a Società di autori o enti stranieri con cui la Società abbia rapporti di rappresentanza;

· Permettere un più efficiente processo di acquisizione di repertori esteri in Edizione Originale: tale operazione sarà possibile senza la necessità di effettuare il deposito delle singole opere (purché il catalogo risulti già depositato presso una Società Consorella);

· Permettere l’esenzione dal deposito del bollettino e dell’esemplare a edizioni già associate o mandanti SIAE che acquistino un catalogo pre-esistente da edizioni iscritte SIAE (in qualità di editore originale o in sub-edizione), purché il catalogo risulti già depositato presso SIAE.

Anche tali agevolazioni entreranno in vigore l’11 dicembre 2016.

Depositi opere in Sub-Edizione

In aggiunta a quanto sopra citato, sono in dirittura di arrivo ulteriori “innovazioni” da introdurre e rendere disponibili agli associati, tra le quali la possibilità di gestione degli “UNKNOW WRITER” all’interno dei deposti CWR, al fine di rendere possibile il deposito di opere con aventi diritto “UNKNOW” purché sia indicato il nominativo di almeno un avente diritto compositore.

Consultazione repertori musicali

A breve verrà rilasciato un nuovo sistema di ricerca nel repertorio musicale, rapido e flessibile, che permetterà anche il download dei risultati della ricerca.

Prossime evoluzioni

Il Deposito Online verrà ulteriormente esteso a partire dal 2017, inserendo nuovi elementi individuati quali:

– inserimento degli estremi dei contratti di Sub-Edizione, Cessione e «Modelli 20»
– potenziamento e semplificazione della variazione ai dati (conflitti sub-edizioni, irregolarità, ecc.)
– nuova gestione del CWR

Fonte: SIAE

ACEP è un'Associazione di creativi e produttori musicali che da oltre 20 anni rappresenta e tutela i propri associati nella loro vita professionale, incentivando regole eque e trasparenti nella gestione del diritto d'autore e promuovendo la diffusione della cultura e della creatività musicale italiana. ACEP è oggi un importante punto di riferimento per tutti "gli artigiani della musica italiana". Seguici

ti potrebbero interessare anche

Copia Privata: il Ministro Franceschini firma il Decreto di determinazione delle tariffe

pubblicato il 27 giugno 2020

Il Ministro del beni culturali e del turismo On. Dario... Leggi tutto»

Al via le domande per il sostegno del Mibact ad Autori, Artisti e Mandatari

pubblicato il 5 giugno 2020

Entro il prossimo 3 luglio gli Autori, gli Artisti e... Leggi tutto»

Parte la campagna #404copyright per chiedere il recepimento della Direttiva Copyright

pubblicato il 19 maggio 2020

Dal 18 maggio è attivo il sito www.404copyright.it dove sarà... Leggi tutto»